Prostatite

Prostatite: Sintomi, Cause, Terapia

La prostatite è un’infiammazione (gonfiore) della ghiandola prostatica. Può essere molto dolorosa e fastidiosa, ma nella maggior parte dei casi alla fine passa.

La prostata è una piccola ghiandola che hanno gli uomini e che si trova tra il pene e la vescica. La prostata produce un liquido che si mischia con lo sperma.

A differenza di altre malattie della prostata, come l’ipertrofia della prostata o il cancro alla prostata, che di solito colpiscono gli uomini più anziani, la prostatite può verificarsi negli uomini di tutte le età. Tuttavia, di solito colpisce gli uomini tra I 30 e I 50 anni.

Esistono due tipi di prostatite:

  • Prostatite cronica – quando I sintomi vanno e vengono per un periodo di mesi. È il tipo più comune e solitamente non è causata da un’infezione
  • Prostatite acuta – quando I sintomi sono intensi e si manifestano improvvisamente. È rara ma seria e richiede un trattamento immediato. È sempre causata da un’infezione

Qual’è la causa della prostatite?

La prostatite acuta compare di solito quando I batteri delle vie urinarie entrano nella prostata. L’area del sistema urinario comprende la vescica, I reni, I tubi che legano I reni alla vescica urinaria (ureteri) e all’uretra.

Nella prostatite cronica, comunemente non vengono trovati segni di infezione della prostata. In questi casi, la causa dei sintomi non è chiara.

Sintomi della prostata

Prostatite acuta

I sintomi della prostatite acuta includono:

  • Dolore, il quale può essere intenso, dentro o intorno al pene, nei testicoli, nell’ano, nel basso addome o nella parte bassa della schiena – la defecazione può essere dolorosa.
  • Problemi al tratto urinario, come dolore durante la minzione, bisogno frequente di urinare (soprattutto di notte), problemi all’inizio della minzione o minzione con pause, bisogno immediato di urinare e, talvolta, sangue nelle urine.
  • Incapacità di urinare, che porta alla concentrazione di urina nella vescica urinaria, una condizione nota come infezione acuta del tratto urinario. Questa condizione richiede cure mediche immediate.
  • Una sensazione di malessere, dolore e possibilmente febbre.
  • Una piccola quantità di fluido viscoso (escrezione) può uscire del pene attraverso l’uretra (il tubo che trasporta l’urina dalla vescica).

Contattare l’urologo immediatamente se si dispone di questi sintomi per indagare la causa e suggerire un trattamento appropriato.

Prostatite cronica

Potreste avere una prostatite cronica se avete I seguenti sintomi per almeno tre mesi:

  • Dolore dentro e intorno al pene, ai testicoli, nell’ano, nella parte bassa del ventre o della schiena.
  • Dolore durante la minzione, frequente bisogno di urinare, soprattutto di notte, o minzione con pause.
  • Prostata ipertrofica o prostata sensibile, che viene determinata dopo l’esame del retto, anche se in alcuni casi esso può risultare normale.
  • Problemi sessuali come disfunzione erettile, dolore all’eiaculazione o dolore dopo il sesso.

Questi sintomi possono avere un grande impatto sulla qualità di vita. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, ci sarà un miglioramento con il trattamento.

Terapia della prostatite

Il trattamento della prostatite cambia dalla prostatite acuta a quella cronica.

Prostatite acuta

La prostatite acuta (quando I sintomi sono improvvisi e intensi) viene solitamente trattata con antidolorifici e un ciclo di antibiotici per due o massimo quattro settimane.

Potrebbe essere necessario un trattamento ospedaliero se siete molto malati o se non riuscite a urinare (infezione acuta del tratto urinario).

Prostatite cronica

Il trattamento della prostatite cronica (quando I sintomi vanno e vengono per diversi mesi) di solito mira a controllare I sintomi. I seguenti trattamenti possono essere utilizzati per aiutarvi a controllare I sintomi:

  • Antidolorifici, come il paracetamolo o l’aspirina, possono alleviare il dolore.
  • Un trattamento con medicinali chiamati alfa bloccanti, come la tamsulosina, può essere prescritto in caso di problemi urinari. Questi possono aiutare a rilassare I muscoli della ghiandola prostatica e della base della vescica.
  • Occasionalmente, un ciclo di antibiotici, come la ciprofloxacina, per quattro o sei settimane, può essere prescritto anche se non viene rilevata alcuna infezione. Questo è per vedere se la vostra situazione migliora.
  • Se i sintomi sono intensi, possono essere somministrati forti antidolorifici, come amitriptilina e gabapentin.

L’obiettivo è ridurre I sintomi in misura tale da interferire il meno possibile con le attività quotidiane piuttosto che eliminare completamente il dolore.

Potete anche pensare a una visita al nostro urologo.

Quando richiedere trattamento medico

Contattate il vostro urologo se avete sintomi di prostatite come dolore al pene, difficoltà o dolore durante la minzione o dolore durante l’eiaculazione.

Il nostro urologo vi chiederà di quali problemi soffrite e esaminerà la vostra pancia. È anche possibile sottoporsi ad un esame digitale del retto (DRE). Il nostro urologo inserirà un dito indossando un guanto nel vostro retto per sentire eventuali anomalie. Potrebbe essere un po’ doloroso se la vostra prostata è gonfia o sensibile.

La vostra urina verrà controllata per segni di infezione e dovreste contattare uno specialista per ulteriori test per escludere altre condizioni.

Visitate il nostro urologo immediatamente se improvvisamente mostrate sintomi intensi di prostatite. Potreste avere una prostatite acuta, la quale richiede una valutazione e un trattamento rapido siccome può causare seri problemi, come improvvisa incapacità di minzione.

Se avete sintomi persistenti (prostatite cronica), potrebbe essere necessario visitare il nostro urologo per una apposita valutazione e gestione.

Fattori pericolosi della prostatite

Fattori pericolosi della prostatite acuta:

  • Se avete avuto un’infezione al tratto urinario recentemente
  • Se avete un catetere nel vostro sistema urinario (un tubo flessibile usato per drenare l’urina dalla vescica)
  • Se avete eseguito una biopsia della prostata
  • Se avete un’infezione trasmessa sessualmente
  • Se avete l’HIV o l’AIDS
  • Se avete un problema con il vostro sistema urinario
  • Sesso anale
  • Lesione del proprio pene

Fattori pericolosi della prostatite cronica:

  • Se siete uomini di mezza età (30-50 anni)
  • Se avete avuto la prostatite in passato
  • Se avete altre condizioni dolorose nella pancia, come la sindrome dell’intestino irritabile (IBS)
  • Abuso sessuale

Comportamento futuro

Prostatite acuta

La prostatite acuta di solito si supera con un ciclo di antibiotici. È importante completare l’intero ciclo per garantire la completa pulizia dell’infezione.

Raramente, possono verificarsi altre complicanze nella prostatite acuta. Queste includono:

  • Infezione del tratto urinario acuto – poiché la minzione è dolorosa, l’urina può accumularsi nella vescica, causando dolore all’addome e incapacità di urinare. Per alleviare questo dolore serve un catetere (un tubo sottile e sensibile)
  • Ascesso nella prostata – se gli antibiotici non sono efficaci nel trattamento dell’infezione della prostata, raramente si può verificare un ascesso nella ghiandola prostatica. Il nostro urologo potrebbe sospettare di ciò se Ι sintomi non migliorano nonostante la terapia antibiotica. Sono necessari ulteriori test per confermare l’ascesso nella prostata, come un’ecografia o una TΑC della ghiandola prostatica. Se esiste un ascesso, sarà necessario un intervento chirurgico per rimuoverlo.

Prostatite cronica

La prostatite cronica può essere difficile da curare siccome non si sa molto riguardo le sue cause. La maggior parte degli uomini si riprenderà gradualmente, ma ciò può richiedere diversi mesi o anni.

In alcuni uomini con prostatite, i sintomi ritornano più tardi, il che richiede un trattamento aggiuntivo.

La prostatite non è un cancro alla prostata e non ci sono prove che aumenti le possibilità di sviluppare il cancro alla prostata.

error: Content is protected !!