Re Del Pene Facebook

Estensore Pene

Estensore Pene: I Dati Essenziali

È impossibile ignorare gli elementi clinici che supportano l’efficacia degli estensori del pene.

Negli ultimi anni, un gran numero di ricerche mediche ha dimostrato che gli uomini riescono a raggiungere un aumento significativo della lunghezza del loro pene, del 30 percento, con un uso sistematico di 3-6 mesi.

La cosa più importante e che questi non sono dati fabbricati, presentati dai produttori stessi nel tentativo di conferire validità ai loro prodotti.

Sono, invece, studi condotti in modo indipendente pubblicati su rinomate riviste mediche, tra cui il British Journal of Urology e il Journal of Sexual Medicine.

Come Funzionano gli Estensori del Pene

Gli estensori del pene funzionano basandosi su un principio molto semplice. Applicano livelli relativamente bassi di tensione, di solito tra 1,2 kg e 2,5 kg, sull’asse del pene.

Ciò a sua volta incoraggia la funzione di due procedure fisiologiche indipendenti, che stimolano entrambi lo sviluppo permanente del pene:

Allungamento dei Legamenti del Pene

In primo luogo, gli ingranditori del pene aiutano ad allungare I legamenti (chiamati legamenti sospensivi e fundiformi) nella parte inferiore dell’asse del pene.

Questa è una cosa vitale per il processo di allungamento, perché allungando I legamenti, una porzione del pene di 4-6 pollici che di solito è nascosta all’interno del corpo può essere gradualmente tirata in avanti verso l’esterno.

Se non credete che una grande quantità del proprio pene sia nascosta nel vostro corpo, cercate di toccare l’area dietro il vostro scroto la prossima volta che avrete un’erezione. Potete sentire facilmente quanto è grande la parte del pene nascosta proprio lì.

È probabile che già sappiate che la chirurgia dell’allungamento del pene comporta il taglio di questi legamenti – un processo che funziona meglio in teoria piuttosto che in pratica.

Uno dei tanti problemi affrontati dagli uomini che scelgono un intervento chirurgico è il fatto che durante la guarigione, l’accumulo di tessuto cicatriziale tende a creare un “legamento falso” che tira il pene di nuovo verso l’interno del corpo.

Ma come è stato dimostrato dai dati medici, il taglio dei legamenti non è necessario. Grazie alla loro naturale elasticità, I legamenti hanno un’importante capacità di allungamento pur mantenendo la loro piena funzionalità.

Di conseguenza, la trazione del pene sembra produrre quello che la chirurgia raggiunge solo in teoria – un allungamento efficace dei legamenti che incoraggia l’esposizione graduale del pene nascosto e, di conseguenza, un visibile aumento della lunghezza del pene.

Moltiplicazione Cellulare (Iperplasia)

Questo allungamento costante incoraggia anche un processo fisiologico noto come iperplasia – un processo in cui le cellule dei tessuti si moltiplicano (aumentando la massa tissutale) per far fronte allo sforzo fisico.

L’iperplasia appare come un tentativo del tessuto di compensare meglio lo sforzo al quale è sottoposto.

Ovviamente, tutti sappiamo che gli esercizi di resistenza approfittano del processo di iperplasia per provocare un aumento della massa muscolare. Ma l’iperplasia non si limita a stimolare la crescita muscolare. A dir la verità, tutti I tipi di tessuto sono ugualmente inclini al processo, persino le ossa.

È una reazione fisiologica che viene spesso utilizzata per questo scopo dalla medicina ortopedica – I chirurghi applicano una trazione per raddrizzare o allungare gradualmente gli arti dei pazienti affetti da carenze o disturbi nello sviluppo.

Fortunatamente il pene non contiene ossa, il che lo rende più incline a tassi di crescita positivi attraverso l’iperplasia.

Test Medici

Come ho già menzionato più su, gli estensori del pene sono stati oggetto di molte ricerche, quindi, di seguito illustrerò I risultati di due test medici noti e affidabili.

Poiché questi studi sono “valutati da esperti“, cioè sono stati esaminati da terzi medici, possiamo essere certi che I risultati siano imparziali e accurati.

Studio Medico #1

gnetics extender italiaI risultati degli studi clinici pubblicati illustrano gli effetti drastici dell’uso dell’estensore del pene Extender di Gnetics – un aumento medio del 28% della lunghezza del pene in erezione in 24 settimane.

Uno dei primi studi dettagliati riguardo l’efficacia della trazione del pene è stato condotto nel 1998 da un medico danese, il Dr Jørn Ege Siana.

Lo studio, il quale è stato confermato da numerosi studi dopo di esso, è stato originariamente pubblicato sul Journal of Sexual Medicine.

Questo test di 24 settimane, nel quale hanno partecipato 18 uomini di età compresa tra 20 e 40 anni, utilizzando l’estensore del pene Gnetics Extender, ha avuto I seguenti risultati:

  • Un aumento medio del 9 percento nella lunghezza di erezione dopo 8 settimane
  • Un aumento medio di 2,8 cm nella lunghezza di erezione dopo 16 settimane (1100 ore di utilizzo).
  • Alla fine del test di 24 settimane, il beneficio medio nella lunghezza di erezione è salito al 28 percento.
  • I partecipanti hanno guadagnato una media di 1,9 millimetri a settimana – equivalenti a 4,56 cm (1,8 pollici) di lunghezza di erezione in tutte le 24 settimane di trattamento.
  • La più grande lunghezza di erezione riportata nel test è stata pari a un impressionante 40 percento.
  • L’ingrandimento medio del perimetro del pene in erezione era minore ma ancora significativo, a 0,75 pollici (1.9 cm).

L’unico inconveniente del test era che per raggiungere questi risultati impressionanti, I pazienti usavano il dispositivo di trazione 12 ore al giorno.

Sulla base di questi risultati, un uomo con un tipico pene di 6,4 pollici potrebbe aspettarsi un aumento della sua lunghezza di erezione a 8,26 pollici (20.8 cm).

Parlando in termini percentuali, questo gli darebbe un pene più grande di quello del 90% degli uomini… un buon ritorno di investimento per uno sforzo di solo 24 settimane.

Studio Medico #2

Sebbene gli estensori del pene di tipo medico siano progettati per essere comodi da indossare per un massimo di 12 ore al giorno, è ovviamente comprensibile che preferireste indossare il dispositivo per meno tempo.

Fortunatamente, un altro studio condotto da urologi presso l’Ospedale San Giovanni Battista in Italia e pubblicato nel British Journal of Urology nel 2008 ci dà una buona idea di ciò che può essere raggiunto attraverso un uso quotidiano più moderato.

In questo studio, 15 uomini hanno utilizzato un allungamento del pene medico per solo 4 ore al giorno per oltre sei mesi (solo un terzo del tempo rispetto allo studio precedente).

Sei mesi dopo, I 15 partecipanti allo studio avevano raggiunto:

  • Un aumento medio del pene rilassato di 2.2 cm. (0,9 pollici)
  • Un aumento medio di lunghezza di erezione di 1,65 cm. (0.65 pollici)

Gli autori dello studio hanno concluso che, in base ai risultati, l’uso della trazione del pene era un’opzione terapeutica minimamente invasiva ed efficace per coloro che cercavano un’alternativa naturale all’allungamento chirurgico.

Maggior Tempo di Applicazione Al Giorno = Vantaggi più Rapidi

Quello che potreste aver notato da questo ultimo studio è che I partecipanti hanno raggiunto circa un terzo degli aumenti in lunghezza riportati nel primo studio.

Il motivo? Hanno indossato il dispositivo per un terzo del tempo totale.

Questa è una constatazione che è già stata confermata in numerosi studi clinici: I risultati ottenuti attraverso la trazione del pene tendono ad essere direttamente correlati al tempo in cui il dispositivo viene indossato ogni giorno.

In altre parole, più si indossa un dispositivo certificato medico ogni giorno, più velocemente si vedranno I risultati.

I tempi di implementazione giornalieri non influiscono sui risultati complessivi. Ad esempio, si otterrà lo stesso aumento di lunghezza nell’uso della trazione per 8 ore al giorno per 12 settimane, come con un uso di 4 ore al giorno per 24 settimane.

Semplicemente, la velocità con cui spenderete queste ore è ciò che determinerà la velocità dei risultati. Infatti, la maggior parte degli studi mostra che la trazione produce benefici in termini di lunghezza del pene ad una velocità di 1 pollice per ogni 1.000 ore di applicazione.

L’altro punto che entrambi questi studi confermano senza dubbio è che la trazione del pene è estremamente efficace.

Meglio di un Intervento Chirurgico?

In che modo quindi l’utilizzo dell’allungamento del pene è paragonabile alla chirurgia di allungamento del pene?

Nel 2006, uno studio pubblicato sul European Urology Journal ha riportato che l’aumento medio di erezione di 42 pazienti sottoposti a un intervento chirurgico di allungamento del pene era di appena 1 centimetro (0,5 pollici).

Inoltre, lo studio ha rilevato che circa il 5% degli uomini alla fine ha ottenuto un pene di circa 1 cm (mezzo pollice) più corto rispetto a prima dell’intervento chirurgico. Il motivo? Come ho accennato all’inizio dell’articolo, l’accorciamento del pene è un potenziale rischio di questo processo, perché durante il processo di guarigione, la formazione di tessuto cicatriziale inelastico attira il pene all’interno del corpo.

Una delle osservazioni più interessanti fatte dai ricercatori è il fatto che I migliori risultati sono stati raggiunti da “alcuni pazienti entusiastiche hanno utilizzato un dispositivo per l’allungamento del pene durante la fase di guarigione – questo gli ha permesso di ottenere fino a 3 centimetri in più (1,18 pollici) .

Quindi, la vera domanda è se questi risultati derivino da un intervento chirurgico o dall’uso postoperatorio dell estensore del pene. La mia ipotesi è che essi derivano probabilmente dall’estensore.

Temi di Sicurezza

Studi medici indipendenti non hanno riportato complicazioni indesiderate o lesioni derivanti dall’uso dell’estensore del pene.

E ‘importante ricordare, tuttavia, che tutti questi studi hanno fatto uso di sofisticati dispositivi medici – che sono stati costruiti per fornire solo la giusta quantità di potenza di trazione per ottenere I benefici migliori e mantenere I necessari livelli di sicurezza.

Il loro design anatomicamente corretto assicura anche che possano essere indossati comodamente per lunghi periodi di tempo senza causare problemi.

Ad esempio, I sistemi di collegamento utilizzati in dispositivi medicamente approvati assicurano che il flusso di sangue al pene non sia limitato con l’uso o che non ci sia una pressione eccessiva sul nervo dorsale che si estende sotto l’asse del pene.

Spesso I dispositivi non certificati possono causare entrambi questi problemi, portando non solo al disagio, ma anche a un pene molto freddo e rilassato.

Al momento sono disponibili solo due dispositivi certificati medici: Il Jes-Extender della DanaMedic (commercializzato con il nome SizeGenetics) e il Gnetics Extender  della 500Cosmetics.

Entrambi questi dispositivi sono stati progettati per la sicurezza, il comfort e la resistenza – caratteristiche che alla fine vi forniranno risultati significativamente migliori.

Quale Dispositivo Scegliere?

gnetics extender italiaQuesto scommetto che non lo sapevate:

Probabilmente avrete visto una miriade di dispositivi per l’allungamento del pene, tutti con nomi diversi: Jes Extender, AndroPenis, Pro Extender, SizeGenetics, Vimax Extender, Euro Extender, X4 Labs, Pro Sizer, Ultimate Stretcher ecc. per citarne solo alcuni.

Quello che forse non sapete è che la maggior parte di questi siti web sono rivenditori di soli due prodotti:

  1. Il Jes Extender della DanaMedic – è venduto principalmente con il nome commerciale SizeGenetics
  2. Il Gnetics Extender  della 500Cosmetics.

Perche tutti rivendono questi due dispositivi?

Ciò è dovuto essenzialmente al fatto che il Jes Extender e il Gnetics Extender  sono gli unici dispositivi con una certificazione medica valida – quelli che sono stati utilizzati con successo in tutti I test medici.

Quindi quando vedete la frase “dispositivo medico di tipo 1” su un sito web, sapete che state acquistando uno di questi due dispositivi. Se un sito web non lo menziona, probabilmente state comprando un’imitazione – qualcosa che non vorreste fare per motivi ovvi, tra cui la mancanza di sicurezza, durata ed efficienza.

Il problema ora è che molti dei siti Web dei rivenditori invieranno ciò che hanno in magazzino, sia che si tratti del Jes Extender o del Gnetics Extender , quindi non sarete in grado di sapere con certezza quale dispositivo state acquistando. Né saprete se è il dispositivo con le caratteristiche più moderne o se è un dispositivo rimasto in magazzino dal 2007.

Non è una grande prospettiva quando avete appena investito del tempo nella ricerca di ciascun marchio di allungamento del pene per poi spendere 200-500 euro in quello che pensavate fosse un particolare prodotto solo per finire con qualcosa che non vi aspettavate.

Per questo motivo è importante acquistare solo dai pochi rivenditori affidabili, quelli che forniscono il modello esatto che mostrano sui loro siti web.

Qual è il migliore –  il Gnetics Extender o il Jes-Extender?

Li ho comprati entrambi e, a mio parere, il migliore è il Gnetics Extender della 500Cosmetics.

La prima cosa da dire è che entrambi I dispositivi sono estremamente ben costruiti, entrambi hanno dato ottimi risultati nelle prove cliniche, ed entrambi sono stati certificati come apparecchiature mediche. Inoltre, entrambi funzionano meccanicamente allo stesso modo.

Ma ci sono uno o due motivi per I quali NON preferisco il Jes Extender:

  • Difficile da assemblare: sono un grande fan del KIS “Keep it Simple“. Sfortunatamente con il Jes Extender avrete a che fare con molti piccoli pezzi. Se volete passare la maggior parte della giornata a capire come si assembla questo dispositivo, bene, ma di sicuro, questo non fa per me.
  • Richiede frequenti serraggi: Le barre di prolungamento che scorrono su ciascun lato del pene si svitano regolarmente durante l’uso. Per questo motivo, molti utenti del Jes Extender finiscono per legare le barre con un nastro adesivo.
  • Metodo di fissaggio superato: alcuni modelli Jes Extender si basano ancora sul vecchio metodo di fissaggio con nodi in silicone. Il problema qui è doppio: 1) Possono infilarsi appena dietro la testa del vostro pene – bloccando la circolazione – cosa che rende la testa del pene molto fredda/insensibile e 2) La punta del pene ha l’abitudine di scivolare fuori dal nodo ogni pochi minuti – una cosa molto fastidiosa.
  • Incertezza di inventario: Se si acquista attraverso uno dei tanti rivenditori Jes Extender, non si sa davvero se vi arriverà la versione con il nodo o la nuova versione comoda. La mia ipotesi è che per il prossimo futuro riceverete la versione con il nodo in quanto più economica.

Quindi, come ho già accennato sopra, secondo me la scelta migliore è il Gnetics Extender .

Pagine Utili:

error: Content is protected !!